Home » Notizie & Articoli » Donne forti non si nasce, si diventa. Consigli per sviluppare la propria la resilienza

Donne forti non si nasce, si diventa. Consigli per sviluppare la propria la resilienza

  • Salute

Resilienza, questa parola così di moda nella nostra società, questa nuova qualità che risolverà tutti i nostri mali.
Resilienza.
Ma che cos'è la resilienza? È la nuova invenzione del secolo?
Sembrerebbe di no, ma è comunque uno strumento molto utile per affrontare situazioni difficili nella vita e condurre un'esistenza più felice.

 

Che cos'è la resilienza?

Resilienza è il termine psicologico usato per nominare forza d'animo o forza mentale. La resilienza è la forza interiore che ci permette di affrontare le situazioni difficili della vita e diventare più forti. Non è un'abilità o un talento, è un'abitudine perché consiste in pensieri, comportamenti e azioni che mirano a farci vivere sempre più felici. Pertanto, deve essere sviluppata.

Di conseguenza, creando le giuste abitudini puoi anche tu svilupparla per il resto della tua vita. 

Vantaggi della resilienza

La forza mentale è un'abilità dalle mille sfaccettature che ci aiuta in molti aspetti della vita, motivo per cui vale la pena svilupparla. Alcuni dei vantaggi sono:

  1. Essere consapevoli delle proprie capacità e limiti: le persone resilienti si conoscono bene, sanno quali sono i loro punti di forza e le loro mancanze e si apprezzano anche con le loro imperfezioni, perché sono consapevoli di essere uniche e irripetibili.
  2. Affrontare le difficoltà come un'opportunità per imparare: molte persone sono immotivate di fronte alle difficoltà, ma non le persone resilienti.  Rimangono obiettive e sanno che c'è vita oltre ai periodi bui e non si scoraggiano. Non cercano di sfuggire l'amaro della vita, non gli resistono, affrontano coraggiosamente i momenti difficili e riescono a imparare sempre qualcosa che gli servirà per tutta la vita.
  3. Essere creativi: trovano il lato positivo anche delle brutte esperienze, devono trovare un modo per farlo senza perdere la loro stabilità e per questo la creatività è necessaria.
  4. Praticare il mindfulness (consapevolezza): coloro che hanno una resilienza ben sviluppata conoscono l'importanza del presente e lo accettano. Ciò non significa che non si preoccupano dei problemi, ma sono consapevoli di non poter controllare o cambiare certe cose e quindi non si innervosiscono. Si concentrano solo su ciò su cui possono lavorare. La colpa delle azioni passate o l'incertezza del futuro non le perseguita, si godono i piccoli dettagli che la vita gli dà, qui e ora.
  5. Vivere la vita con realistico ottimismo: poiché conoscono il loro potenziale, possono mantenere l'obiettività nei momenti più difficili, vivono nel momento e sono quindi più stabili rispetto al quadro generale, aggiungendo un tocco di ottimismo, perché chi è in grado di godersi le piccole cose è anche in grado di trovare i benefici.
  6. Circondarsi di persone positive: parte del mantenimento della stabilità si basa sul circondarsi di persone ottimistiche e le persone con resilienza lo sanno bene. In questo modo costruiscono una rete di contatti che saranno lì nel momento di bisogno.
  7. Essere flessibili di fronte al cambiamento: ciò che non è in grado di cambiare muore, è l'esempio che ci dà la natura. Grandi alberi con tronchi solidi, di fronte a una tempesta non resistono, perché non sono flessibili; mentre piante come il bambù sono in grado di sopravvivere perché possono piegare il tronco. In altre parole, il cambiamento fa parte della vita. Inoltre, il cambiamento consente di vedere le cose da una prospettiva diversa, motivo per cui è positivo.
  8. Di fronte alle difficoltà non cercare di controllare la situazione e le emozioni: ci sono momenti stressanti in cui nulla può essere controllato. Quindi le persone resilienti si prendono cura delle loro emozioni, questo è l'unico modo per prendersi cura di sé stesse e degli altri.
  9. Affrontare problemi con umorismo: la risata è l'arma migliore di fronte ai periodi difficili, mantiene le persone sane e più allegre, permette loro di trovare forza di fronte alle avversità e raggiungere gli obiettivi.
  10. Cercare aiuto: non siamo perfetti, le situazioni a volte ci superano. Ammetterlo e cercare aiuto non ha nulla a che fare con l'orgoglio, ma con l'essere emotivamente intelligenti e con molta forza interiore. Inoltre, le persone resilienti sanno che si tratta di una situazione specifica e che hanno una rete di supporto che sarà lì per motivarli. 

In conclusione, le persone resilienti sono più felici perché sanno come gestire molto bene le loro emozioni e risorse, apprezzare ciò che hanno e chiedere aiuto quando ne hanno bisogno.
Vuoi imparare ad essere resiliente? Continua a leggere.

 

Come essere resilienti

La resilienza non è un'abilità che si sviluppa in un giorno, richiede tempo, pratica e perseveranza.

La prima cosa che devi fare è stabilire relazioni forti che ti diano positività e supporto, perché quando abbiamo un minimo di interazioni sociali rimaniamo più stabili, permettendoci di vedere le cose da un'altra prospettiva e avere supporto nei momenti più difficili. 

Dopodiché devi accettare che i cambiamenti fanno parte della vita. Infatti, molto spesso i cambiamenti sono in meglio, anche se nel presente non possiamo capirlo. Questo ti aiuterà anche ad avere una diversa prospettiva rispetto ai problemi quotidiani e non a fare una montagna per problemi che hanno soluzioni facili. Preoccupati di ciò che è importante e ricorda che i problemi sono i passeggeri.
Il terzo punto è coltivare una visione delle crisi come opportunità di crescita. Non sono problemi insormontabili, sono fasi e, come ogni tappa, finiranno. In definitiva, il modo in cui metterai a fuoco il problema definirà come lo affronterai.

È anche una buona idea sviluppare una visione ottimistica di sé stessi e conoscersi. Solo allora saprai di cosa sei capace, di quanto tu sia unica e speciale e ti darai valore. Se lo ottieni, sarai in grado di prendere decisioni senza troppi dubbi e sarai più felice. 

Infine, prenditi cura di te stessa: quando ti senti male, datti la possibilità di sfogarti. Dormi le ore necessarie, mangia in maniera equilibrata ed esercitati regolarmente.
Se segui questi consigli e sei costante riuscirai ad avere una vita più gioiosa e stabile. 

 

Crea la tua routine di esercizio

La resilienza è uno stato e per raggiungerla uno dei fondamenti è incorporare una routine di esercizio.
Volete unirvi al nostro team di donne forti e piene di vitalità? Segui il club a te più vicino sui loro canali social, per conoscere tutte le iniziative e novità finché non si potrà riaprire in sicurezza.

Connettiti con un allenatore

Share via
Donne forti non si nasce, si diventa. Consigli per sviluppare la propria la resilienza