Vita sedentaria: quali sono le conseguenze per il metabolismo e i rischi per la salute

24 04 curves sedentarismo metabolismo
A cura di Curves

Salute

Ormai è risaputo che uno stile di vita sedentario è dannoso per la nostra salute e può comportare anche gravi conseguenze. La sedentarietà è uno dei problemi più diffusi e allo stesso tempo sottovalutati dei nostri giorni: i dati evidenziano infatti come il 60-85% della popolazione mondiale conduca uno stile di vita sedentario. In Curves, grazie al nostro programma di allenamento e alle nostre coach esperte, ti aiutiamo a renderti più attiva e a trasformare il tuo stile di vita in sane abitudini quotidiane!

Perché la vita sedentaria fa male alla salute

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) rileva come condurre una vita sedentaria, oltre ad aumentare tutte le cause di mortalità possa aumentare il rischio di:

  • malattie cardiovascolari e diabete

  • sovrappeso e obesità

  • dolori articolari

  • insorgenza di diversi tipi di tumore, tra cui quello al colon

  • pressione alta

  • osteoporosi

  • disturbi del metabolismo

  • stanchezza e stress

La sedentarietà impedisce a lungo andare di scaricare il peso del corpo sulle gambe, costringendo la colonna vertebrale e i muscoli della schiena. Ed è per questo motivo che passare molte ore seduti può causare forti mal di schiena, lombalgia e dolori articolari. Inoltre, è stato dimostrato da studi recenti che uno stile di vita sedentario porta addirittura ad alterazioni dell’umore, come stati d’ansia e depressione.

Il metodo Curves per rinunciare in modo semplice a una vita sedentaria

Anche se può sembrare strano, le conseguenze che derivano dalla mancanza di attività fisica sono del tutto prevenibili! Tutto ciò che serve è migliorare la qualità del proprio stile di vita, attraverso un regime alimentare sano, vario ed equilibrato e impegnarsi a praticare esercizio fisico per almeno 30 minuti al giorno. E chi può aiutarti meglio del programma Curves?

Il nostro è un allenamento completo che ti aiuta a formare massa muscolare magra e ad accelerare il metabolismo, combattendo il circolo vizioso delle cattive abitudini dovute ad uno stile di vita sedentario. E con le nostre coach sempre presenti nel circuito, essere determinate e motivate sarà molto più facile!

Metabolismo e vita sedentaria: ecco perché praticare sport o andare in palestra fa bene

Che cosa intendiamo quando parliamo di metabolismo? Il metabolismo è la capacità del nostro corpo di bruciare calorie durante l’arco della giornata. Questa funzione avviene attraverso due processi essenziali: il catabolismo e l’anabolismo.

Il catabolismo (o metabolismo distruttivo) è quello che scompone il cibo in molecole: in questo modo carboidrati, proteine, lipidi, vitamine, sali minerali e altre macromolecole vengono scisse per produrre energia oppure per essere riciclate e utilizzate in seguito come riserva energetica. Qui interviene l’anabolismo, che utilizza le molecole riciclate come riserva di energia per i momenti in cui il nostro organismo deve affrontare più sforzi.  

Avere un metabolismo funzionante è fondamentale per la nostra salute e per mantenere il nostro peso forma. Esistono due tipi di metabolismo: il metabolismo basale o “BMR” che è la quantità di energia necessaria per mantenere le funzioni vitali anche quando siamo in totale riposo fisico e psichico. Il metabolismo energetico, invece, produce le energie consumate attraverso l’attività fisica e in fase di digestione.

Ma come capire che tipo di metabolismo abbiamo? E se funziona correttamente? Per avere una valutazione completa è necessario rivolgersi al proprio medico di base, ma se presti attenzione al tuo corpo, ci sono alcuni segnali che fungono da campanello d’allarme!

Ecco i sintomi principali di un metabolismo lento:

  • difficoltà a perdere i chili di troppo, nonostante si pratichi attività fisica e si segua una dieta ipocalorica

  • sensazione frequente di stanchezza

  • disturbi dell’apparato gastrointestinale, come stitichezza e senso di gonfiore

  • avere sempre freddo anche con temperature calde o miti

  • pelle e capelli secchi

  • voglia irrefrenabile di zuccheri

  • sbalzi d’umore frequenti e repentini

Ma quali sono le cause? Ci sono diversi fattori che possono intrecciarsi fra di loro e alcuni sono puramente fisiologici e dovuti all’età, al sesso e a squilibri ormonali. Altre cause poi sono dovute allo stress, alla mancanza di sonno o a regimi alimentari troppo rigidi. Ma una delle cause principali del metabolismo lento e sulla quale possiamo agire è data da uno stile di vita sedentario: non fare nessun tipo di attività fisica porta il nostro organismo a bruciare poco, creando un circolo vizioso davvero dannoso. Meno il nostro corpo brucia, infatti, e più si abitua a non farlo, diventando sempre più inefficiente.

Ecco perché il nostro obiettivo è quello di far diventare l’attività fisica un’abitudine di vita per tutte le donne!

L’importanza dell’attività fisica per riattivare il metabolismo

Se soffri di metabolismo lento, la cosa più importante è modificare il tuo stile di vita introducendo alcune sane abitudini che faranno la differenza, come un regolare esercizio fisico.

Ma qual è l’attività fisica più indicata per accelerare il metabolismo? L’allenamento di forza e l’esercizio anaerobico, sono in assoluto i più indicati! Ecco perché il programma Curves è perfetto. Un fattore determinante per migliorare il metabolismo è la massa muscolare magra. Aumentare il tono muscolare e l’intensità del workout aiuta a farti bruciare più calorie non solo durante l’attività fisica, ma continua a lavorare fino a 12 ore dopo mentre siamo a riposo!

Come riattivare il metabolismo a tavola, mangiando sano

Un’alimentazione corretta ed equilibrata è un altro dei rimedi naturali più efficaci per riattivare il metabolismo. Prova ad aumentare la quantità di proteine all’interno dei pasti principali, scegliendo alimenti con un alto livello di amminoacidi, come il pesce e le carni magre.

Inoltre, è bene non esagerare con i carboidrati. Gli studi dimostrano, infatti, che questi alimenti favoriscono un metabolismo lento e che contribuiscono all’aumento di peso. Questo non significa che devi eliminarli del tutto dalla tua dieta, perché il nostro corpo ne ha bisogno, ma ridurne semplicemente la quantità. Ricordati infine che anche bere più acqua durante il giorno è un ottimo aiuto per riattivare il metabolismo!

La buona notizia è che esistono moltissimi alimenti che contengono proprietà, per lo più antiossidanti, che ti possono aiutare a velocizzare il metabolismo ed è bene introdurre nel tuo regime alimentare. Ecco quali sono i più importanti:

  • La frutta secca: in particolare noci e mandorle. Se assunta nella giuste quantità, sono un valido aiuto per bruciare i grassi, grazie agli oli contenuti al suo interno.

  • I semi: di sesamo, lino e zucca. Perfetti anche come sani spuntini spezza fame!

  • I legumi: lenticchie, ceci e fagioli. L’hummus o la crema di ceci, ad esempio, sono uno snack perfetto da mangiare prima di andare in palestra!

  • Le uova: contengono proteine e grassi benefici che contribuiscono a migliorare il metabolismo.

  • Il pesce azzurro: come il salmone. Oltre ad essere perfetto per la concentrazione, aiuta a bruciare i grassi più facilmente grazie alle sue proteine e grassi buoni.

  • Le spezie: in particolare la cannella e lo zenzero, favoriscono l’assimilazione dello zucchero, aiutando l’organismo a metabolizzarlo più velocemente.

  • L’olio di cocco: puoi utilizzarlo come ingrediente al posto dell’olio e.v.o. per aiutare il tuo corpo a bruciare i grassi più velocemente.

  • Tè verde: ricco di antiossidanti, aiuta ad accelerare il metabolismo combattendo il grasso accumulato.

  • Cioccolato fondente: il particolare mix dei suoi antiossidanti è un toccasana non solo per il metabolismo, ma anche per l’umore. Ma attenzione: non più di 40 gr al giorno e rigorosamente fondente!

 

Se vuoi scoprire tutti i benefici del programma Curves, prenota subito una consultazione gratuita o contattate il Club Curves più vicino.

Per vedere questo contenuto è necessario consentire i cookie su questo sito.

Consenti cookieRifiutare