Perché fare ginnastica in menopausa fa bene

29052019 blog
A cura di Curves

Salute

La menopausa non è una malattia ed è sbagliato trattarla come tale. Si tratta di una fase naturale in cui il ciclo della donna rallenta fino a ridursi e a sparire, attraverso una serie di cambiamenti che coinvolgono il corpo, la sfera emotiva e mentale. 

Spesso la menopausa viene percepita come una sorta di “malattia”, ma non lo è! 

Ed è per questo che noi di Curves abbiamo voluto dedicarle un approfondimento: per sensibilizzare e rendere ogni donna più consapevole di una fase inevitabile della sua vita che deve essere accolta con il giusto approccio e tanta serenità. 

I benefici del praticare attività fisica in menopausa

È vero, ogni donna vive la menopausa in modo diverso. Non per tutte i sintomi sono gli stessi e questa particolare fase della vita si può presentare con caratteristiche molto differenti: per alcune i sintomi possono essere lievi e passeggeri, per altre donne ancora le vampate di calore o gli sbalzi d’umore sono continui e frequenti. 

Tuttavia, i cambiamenti che si verificano nel proprio corpo sono inevitabili per ciascuna e per questo è necessario introdurre nel proprio stile di vita delle buone abitudini. In particolare, un’attività fisica regolare e costante. Secondo gli esperti sono sufficienti 150 minuti di attività fisica o 75 minuti di attività fisica ad alta intensità alla settimana. E l’ideale è quello di praticare un mix di attività fisiche, come quello previsto dal nostro programma di allenamento!

Ecco quali sono i principali benefici dell’attività fisica in menopausa:

- mantiene il peso ideale 

- migliora la pressione arteriosa 

- aiuta a ridurre il colesterolo totale e ad aumentare quello buono (HDL), abbassando il rischio di malattie cardiovascolari

- rallenta l’invecchiamento di muscoli, ossa e articolazioni

- riduce lo stress e previene l’ansia

- combatte l’insonnia

- contrasta i principali disturbi legati alla menopausa, come mal di testa, irritabilità e vampate di calore

Attività fisica over 50: perché il metodo Curves aiuta ad affrontare i cambiamenti indotti dalla menopausa

Affrontare i cambiamenti dovuti alla menopausa non è facile. I cambiamenti ormonali, infatti, sono in grado di influenzare l’umore e, se mal gestiti, il rischio più grande è quello di sentirci affaticate, con poca energia o addirittura depresse. Ecco perché è di fondamentale importanza rimanere in forma e dedicarsi all’attività fisica. 

Il nostro allenamento di 30 minuti può aiutarti a superare i momenti difficili legati a questa particolare fase della vita. Come? Grazie all’integrazione di:

  • Attività aerobica di resistenza: consente di ridurre la massa grassa e a mantenere il proprio peso forma grazie al dispendio energetico. Inoltre, apporta effetti benefici significativi al sistema circolatorio, a quello respiratorio e anche al sistema immunitario. Di conseguenza, può aiutarti a combattere le vampate di calore e lo stress psichico tipico della menopausa. 

  • Esercizio di potenziamento muscolare: consente di aumentare la massa muscolare e la densità ossea. Questo tipo di allenamento contrasta l’avanzamento dell’osteoporosi, migliorare i movimenti e consumare più calorie attraverso l’aumento del metabolismo basale. 

Sapevi che l’esercizio fisico in menopausa può aiutarti ad aumentare l’autostima? Un atteggiamento mentale positivo è essenziale per far fronte ai cambiamenti ed è per questo che noi di Curves abbiamo voluto creare una comunità di donne in grado di sostenersi e motivarsi a vicenda! E con le nostre coach sempre presenti nel circuito, sei sicura di allenarti sempre nel modo più efficace.

Stretching per la menopausa

Lo stretching è un’attività fisica che ha tantissimi benefici e che fa sempre bene, ma diventa ancora più importante durante la menopausa per alleviarne i sintomi:

  • Aiuta a mantenere il proprio peso forma e garantisce una migliore circolazione sanguigna.

  • Aumenta la flessibilità e l’elasticità di muscoli e tendini, migliora la capacità di movimento e previene le contratture muscolari. Praticare stretching in menopausa svolge un’azione positiva sulle articolazioni, rallentando la calcificazione del tessuto connettivo legato all’invecchiamento e al calo degli estrogeni. Con la conseguenza di ridurre il rischio di fratture, tipiche di questa fase della vita.

  • Migliora l’umore! L’esercizio fisico in generale stimola la produzione di endorfine, migliorando non solo il benessere fisico ma anche quello mentale. 

Ecco perché abbiamo inserito lo stretching come una delle cinque componenti del nostro programma di allenamento di 30 minuti! 

La nutrizione in menopausa

La dieta da seguire in menopausa deve essere il più possibile varia ed equilibrata in dosi moderate. Ma soprattutto ricca di cibi contenenti sali minerali e vitamine. 

Inoltre, è di assoluta importanza bere molto: almeno 8 bicchieri al giorno di acqua. La diminuzione degli estrogeni, infatti, causa secchezza della pelle e accade spesso di percepire una sensazione di gonfiore causata dalla ritenzione idrica. Il nostro consiglio per chi non ama bere acqua durante il giorno e lontano dai pasti, è quello di consumare più spesso tisane (scegliendo la propria preferita!) oppure di utilizzare il trucco dell’acqua aromatizzata al limone o erbe aromatiche per renderla più piacevole. 

Ecco quali sono gli alimenti più indicati per contrastare effetti e sintomi della menopausa:

  • Semi di sesamo e girasole: sono capaci di migliorare la qualità del sonno e di mantenere il controllo dell’appetito. 

  • Frumento integrale: è una delle fonti principali di vitamina E per la lotta contro i radicali liberi e utile per la prevenzione dell’invecchiamento della pelle. Inoltre, 

  • Soia: grazie agli isoflavoni aiuta a regolare le funzioni ormonali e la circolazione del sangue. Durante la menopausa, quindi, è molto utile per alleviare i sintomi delle vampate di calore e degli sbalzi d’umore. 

  • Verdura a foglia verde: cavoli, broccoli, spinaci, cicorie e insalate in generale. Ricchi di vitamine, sali minerali e acidi grassi essenziali che migliorano la circolazione sanguigna e a mantenere sani capelli, unghie e pelle. Inoltre, le loro fibre e gli antiossidanti aiutano la regolarità intestinale e stabilire il livello della glicemia. 

  • Frutta secca: mandorle, noci e nocciole sono nutrienti utili per metabolizzare il calcio e prevenire così l’osteoporosi. 

  • Pesci ricchi di omega3: salmone, trota, merluzzo, sgombro e tonno. Aiutano a migliorare la qualità del sonno grazie all’alto contenuto di omega3. 

  • Finocchio: grazie ai fitoestrogeni in esso contenuti, ha un effetto positivo sugli ormoni femminili, aiutando a ridurre le vampate di calore e le sudorazioni notturne. 

 

Se vuoi scoprire tutti i benefici del programma Curves, prenota subito una consultazione gratuita o contattate il Club Curves più vicino.

Per vedere questo contenuto è necessario consentire i cookie su questo sito.

Consenti cookieRifiutare