Autostima, l’importanza del sostegno tra donne nello sport

Autostima
A cura di Curves

Salute

Volersi bene, sapersi bastare e riconoscere i propri limiti e potenzialità. Accettare che noi siamo gli unici a poter decidere del nostro destino, contando sulle nostre forze e risorse. Tutto questo è autostima ovvero la capacità di avere un buon rapporto con se stessi, un requisito fondamentale per avere poi un buon rapporto anche con gli altri.

Sembra facile, ma non per tutti è così: la buona notizia è che il livello di autostima non è scritto nei geni e per questo si può imparare ad aumentare la propria autostima. Ciò non significa cambiare quello che si è, ma accettare i propri pregi e difetti che determinano, nel bene e nel male, chi siamo.

I problemi legati all’autostima nascono infatti quando ci sentiamo troppo lontani da come desidereremmo essere, paragonandosi ad un modello ideale appare troppo lontano e irraggiungibile. Lavorare su se stessi è importante, senza per forza trasformarsi nella persona che non siamo.

 

Solidarietà femminile e autostima nello sport

Aumentare l’autostima ha molto a che fare con obiettivi e traguardi da raggiungere, che siano riferiti al nostro carattere o alla nostra forma fisica. Per questo lo sport diventa un canale importante per poter lavorare su se stessi.

La motivazione è una chiave fondamentale per lavorare sulla propria autostima e fare attività fisica aiuta a porsi degli obiettivi da raggiungere. Il clima di supporto e reciproca motivazione aiuta a raggiungere i propri obiettivi con più facilità e questo è uno dei motivi per cui molte donne scelgono di allenarsi in una palestra femminile.
Sentirsi a proprio agio nell’ambiente in cui si si allena e si espone il proprio corpo, con un allenamento pensato specificatamente per le donne che possono motivarsi a vicenda sono certamente valori aggiunti.

 

Come aiutare le altre donne ad aumentare l’autostima

Per una donna, aumentare la propria autostima richiede accettazione di sé e consapevolezza del proprio corpo, ed è su questi due aspetti che occorre lavorare:

  • Accettazione del proprio "io" interiore: non con atteggiamento di rassegnazione, ma come sana consapevolezza di se e impegno a valorizzare i propri punti di forza. 
  • Accettazione del proprio "io" esteriore: vale per ogni donna, a qualunque età. Il corpo cambia in continuazione e l'unica vera regola da seguire è lavorare per il proprio benessere psico fisico. I modelli proposti da tv, riviste e anche social spesso sono eccessivamente perfetti.

La vera perfezione è quella che ci mantiene in salute. Ogni donna mostra la sua bellezza che è unica.

 

Come le donne si supportano a vicenda in Curves

L'autostima è essenziale per la nostra felicità e per il nostro benessere emotivo e fisico. Ecco perché è così importante sentirsi forti sia all'esterno che all'interno. 
In Curves lavoriamo non solo i nostri muscoli e il nostro corpo, ma anche il nostro benessere emotivo e la nostra autostima, ecco perché promuoviamo il supporto tra le nostre Curvette come parte fondamentale del nostro allenamento.

Sentire il sostegno di compagne e allenatori ci fa sentire motivati ​​durante il nostro allenamento in palestra, più responsabili nel fare con costanza gli allenamenti e sereni nel condividere risultati o fallimenti per rimanere motivati.
In Curves sai che se hai una brutta giornata avrai le tue compagne a supportarti!

Il nostro motto è: insieme siamo più forti. Se non fai ancora parte di questa famiglia, fissa subito l'appuntamento gratuito o vai al club Curves più vicino.

Per vedere questo contenuto è necessario consentire i cookie su questo sito.

Consenti cookieRifiutare