14 novembre – La Giornata Mondiale del Diabete

14.11 websize it
A cura di Curves

Notizie

In occasione della Giornata Mondiale del Diabete, noi di Curves mostriamo il nostro sostegno alle persone che ne sono affette e cogliamo l’occasione per sottolineare l’importanza dell’esercizio fisico per tenere sotto controllo questa malattia.

Com’è nata l’iniziativa?

La Giornata Mondiale del Diabete è stata istituita dalla Federazione Internazionale del Diabete (IDF) e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1991 per promuovere la sensibilizzazione sul tema, dato l’allarmante aumento dell’incidenza della malattia.

La data del 14 novembre è stata scelta perché coincide con il compleanno di Frederick Banting che nel 1921, insieme a Charles Best, ha scoperto l’insulina.

Secondo le stime dell’IDF, più di 300 milioni di persone al mondo sono a rischio di contrarre il diabete di tipo 2.  A questo numero scioccante si aggiunge il fatto che 250 milioni di persone già devono fare i conti con le regole e limitazioni che il diabete impone per tutta la vita, con il conseguente impatto emotivo su familiari e amici. Pertanto, è fondamentale continuare a sostenere una causa così importante che aiuta a promuovere e attuare una formazione di qualità sul tema del diabete, su misura delle esigenze individuali, con il coinvolgimento degli esperti.

Il contributo dell’esercizio fisico

Sappiamo tutti che l’attività fisica regolare può avere benefici enormi sulla salute fisica e mentale, ma lo sapevate che può aiutare anche a tenere sotto controllo il diabete o ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2?

Nel Regno Unito, secondo le linee guida del Chief Medical Officer, l’attività fisica può ridurre fino al 40% il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2, oltre ad abbassare il rischio di malattie cardiovascolari, cancro, dolori articolari e alla schiena, depressione e demenza.

Noi di Curves crediamo fermamente che tutti dovrebbero fare più attività fisica, e il nostro obiettivo è aiutarvi a riuscirci. Lo sapete che uno stile di vita attivo vi aiuterà a:

 

  • Perdere peso o mantenere un peso sano
  • Aumentare la quantità di glucosio utilizzato dai muscoli per l’energia, abbassando in alcuni casi i livelli di zucchero nel sangue
  • Aiutare il corpo a utilizzare l’insulina in modo più efficiente. Lo sapevate che l’attività regolare può aiutare a ridurre la quantità di insulina che bisogna assumere?
  • Tenere meglio sotto controllo il diabete (soprattutto di tipo 2)
  • Rafforzare le ossa
  • Ridurre i livelli di stress e i sintomi di depressione e ansia
  • Migliorare la qualità del sonno

 

Quanta attività fisica occorre?

La buona notizia è che tutti i tipi di attività fisica fanno bene: non importa se siete genitori indaffarati, impiegati sedentari o pensionati, una qualsiasi quantità di attività fisica arrecherà comunque dei benefici. Ciò premesso, oltre alle attività quotidiane, come andare a lavoro, fare giardinaggio o le pulizie di casa, consigliamo vivamente di cercare di ritagliare 30 minuti per l’attività fisica nell’arco della giornata. Potete iniziare con attività lievi, come le passeggiate, fino ad arrivare gradualmente a 30 minuti di esercizi di intensità moderata cinque volte alla settimana.

Fortunatamente Curves offre un piano di allenamento che consente di ottenere tutti questi benefici con sessioni di 30 minuti ripetute almeno 3 volte alla settimana. Inoltre, in occasione della Giornata Mondiale del Diabete, i club che partecipano all’iniziativa offriranno 5 allenamenti gratuiti per promuovere uno stile di vita sano. L’allenamento aiuterà a formare massa muscolare magra, accelerare il metabolismo, bruciare più grassi e tonificare il corpo, riducendo il rischio di sviluppare diabete di tipo 2.

Per altri consigli e informazioni su uno stile di vita sano, contattate il club Curves più vicino o prenotate subito una consultazione gratuita

Per vedere questo contenuto è necessario consentire i cookie su questo sito.

Consenti cookieRifiutare